Crea sito

Linux Archive

avatar
0

Black Lab Linux 11

Black Lab Linux Black Lab Linux (conosciuta come OS4 OpenLinux) è una distribuzione Linux user-friendly per desktop e  basata su Ubuntu. Tra le caratteristiche ci sono il supporto per i plugin dei browser, pacchetti extra per la produzione multimediale, la creazione di contenuti e lo sviluppo software, nonchè un innovativo desktop basato su GNOME Shell. […]

Related posts:

  1. Black Lab Linux 8.0 Black Lab Linux Black Lab Linux (conosciuta come OS4 OpenLinux)…
  2. Kali Linux 2017.1 Kali Linux Kali Linux (precedentemente nota come BackTrack) è una…
  3. Linux Mint 18 “KDE” Linux Mint e una distribuzione Linux basata su Ubuntu che…

Read More…

avatar
0

Installare e configurare un server RADIUS su Ubuntu in 10 minuti

Ciao a tutti! Come molti di voi sanno, il sito web http://www.travagliante.com non è soltanto il mio blog personale, ma anche un angolo che utilizzo per prendere appunti, uno strumento che mi permette di riportare le mie esperienze personali e che mi permette di “prendere nota” di attività che possono essere più o meno complesse e che [&hellip

Read More…

avatar
0

Attivare la porta USB del Modem di Alice, e usarla come Disco Remoto

I possessori del Modem/Ruoter AliceGate 2+ Wi-Fi avranno notato nel retro una porta …

Read More…

avatar
0

pfSense 2.3.4

pfSense pfSense è un distribuzione BSD derivata da m0n0wall, perciò basata su FreeBSD, nata per essere usata come firewall o router sui PC. Utilizza Packet Filter, FreeBSD 6.x e  ALTQ. Versione 2.3.4 Questa versione contiene (in Inglese): Security / Errata Updated base OS to FreeBSD 10.3-RELEASE-p19 FreeBSD/ports Security Advisories Updated ntpd to 4.2.8p10_2 ( FreeBSD-SA-17:03.ntp.asc […]

Related posts:

  1. pfSense 2.3.1 pfSense pfSense è un distribuzione BSD derivata da m0n0wall, perciò…
  2. pfSense 2.3.3 pfSense pfSense è un distribuzione BSD derivata da m0n0wall, perciò…
  3. pfSense 2.3.2 pfSense pfSense è un distribuzione BSD derivata da m0n0wall, perciò…

Read More…

avatar
0

Visual Studio Code disponibile come snap in Ubuntu

Canonical, tramite il blog Ubuntu Insights, ha annunciato il rilascio di Visual Studio Code nel formato snap per Ubuntu.
Per chi non lo sapesse Visual Studio Code è un editor di codice sorgente sviluppato da Microsoft per Windows, Linux e macOS. Il programma è basato su Electron, un framework con cui è possibile sviluppare applicazioni Node.js.
D’ora in avanti gli utenti Ubuntu (e derivate) potranno installare Visual Studio Code come snap dando da terminale

sudo snap install –classic vscode

L’installazione è possibile su Ubuntu 14.04 LTS, Ubuntu 16.04 LTS nonché le versioni più recenti di Ubuntu ancora supportate. Grazie a questo pacchetto snap ufficiale potremo dire addio a PPA di terze parti ed avere sempre la versione più aggiornata di Visual Studio Code.”"

Read More…

avatar
0

Attivare la porta USB del Modem di Alice, e usarla come Disco Remoto

I possessori del Modem/Ruoter AliceGate 2+ Wi-Fi avranno notato nel retro una porta …

Read More…

avatar
0

Feroci Feticisti da Fiera

Avvicinamento

Li vedo arrivare da lontano. Loro ostentano finta indifferenza, mentre si avvicinano con l’occhio già fisso sul materiale deposto sul banchetto. Io fingo di non vederli, mentre li tengo sotto tiro con la coda dell’occhio. Loro fanno finta di non accorgersi che io faccio finta di non vederli. Insomma, ci ignoriamo bellamente nella consapevolezza dell’altro. Chiaro, no?
L’avvicinamento può durare anche parecchi minuti, e i soggetti possono tentare alcune manovre evasive, mostrando improvviso interesse per lo schermo dello smartphone o per il colore del pavimento, oppure percorrendo tragitti più lunghi di quelli che il buon senso comanda, come avvoltoi che girano in cerchio sopra le prede.

Attacco

Quando finalmente atterrano, adottano comportamenti diversi.

Il grufolatore, neanche ti vede e grufola tra il materiale alla ricerca del pezzo perfetto per la propria collezione di oggettistica da fiera. Passa tutto il tempo senza mai rivolgermi uno sguardo, intento a verificare peso e consistenza di ogni singolo gadget.

L’amicone, arriva tutto sorridente – ma il sorriso è un po’ tirato – e ti fa mille domande perfettamente pertinenti all’argomento. Conosce già le risposte, ma tanto neanche le sente, le risposte, intento com’è ad osservare cosa potrebbe arraffare. Dopo quello che lui considera un tempo adeguato, chiede gentilmente se può prendere qualche gadget. E se può prendere qualche gadget per il figlio. E anche per Franco, un suo amico che è appassionatissimo-ma-la moglie-non-lo-lascia-venire.

Il patologico, affetto da una qualche forma di cleptomania. Questi predilige i banchetti vuoti, su cui si avventa portando via tutto quello che si può umanamente portare via, stipandolo nello zainetto che ha peso, dimensioni e contenuto simili a quello di Steve Wozniak. Se il banchetto è presidiato, attende pazientemente la pausa pranzo per assaltare il banchetto sguarnito. Oppure la pausa bagno – lui lo sa che prima o poi dovrai andarci in bagno. Colpisce veloce e preciso.

Libera, ma

A tutti, anche a chi non lo chiede, rispondo gentilmente che possono prendere quello che vogliono, MA devono lasciare una piccola offerta nella cassettina di cartone, sì, proprio quella con su scritto “Offerta libera”. In quel preciso istante appare sul banchetto una cassettina di cartone con su scritto “Offerta libera”, fino a quel momento nascosta in un anfratto spazio-temporale invisibile alla maggior parte dell’Umanità.

Dopo un momento di vero sgomento, gli occhi strabuzzati quasi gli avessi chiesto un rene, parte una disperata ricerca di monetine in tutti gli anfratti di pantaloni, giacche e camicie, allo scopo di trovare la moneta più piccola che possa bilanciare quello che già tengono in mano “il mio tessssooorrooo”.

Alla richiesta dell’offerta qualcuno ritrae la mano come se si fosse scottato, lasciando cadere il materiale sul banchetto. I più scaltri se ne escono con una banconota da 50 € chiedendo se ho da cambiare – e sì, ho da cambiare, e questo trucco lo conosco già. No, non è facoltativa l’offerta, che sennò in quella cassettina ci sarebbero 37 centesimi e un bottone, e sì il devoluto lo diamo in beneficenza.

Risoluzione

La fase più semplice, per loro e per me. Il grufolatore razzola senza soluzione di continuità verso il prossimo obiettivo. Gli altri, con il passo incerto di chi si chiede se sia valsa la pena di lasciare tutto quel capitale, perché se era gratis sì, sennò che se lo tengano.

- by Dario Cavedon – dariocavedon.blogspot.com

Read More…

avatar
0

NethServer 6.9

NethServer NethServer è una distribuzione Linux per server basata su CentOS. La caratteristica principale è data dal design modulare che rende facile configurare i vari servizi del server. Si può utilizzare anche una interfaccia web per amministrare il server. Versione 6.9 Questa versione contiene (in Inglese): Upstream updates from CentOS 6.9 List of updates of […]

Related posts:

  1. NethServer 7.3 NethServer NethServer è una distribuzione Linux per server basata su…
  2. NethServer 6.8 NethServer NethServer è una distribuzione Linux per server basata su…
  3. CentOS 6.8 CentOS CentOS è una distribuzione Linux al 100% compatibile con…

Read More…

avatar
0

Maru OS: lo smartphone diventa un PC

Ad oggi in Rete sono disponibili decine di migliaia di Rom per il sistema operativo Android, ve ne sono per ogni device e per ogni esigenza di lavoro. Oggi vogliamo parlavi di una Rom di terze parti che si propone come sostituto di Android stock sui device Nexus e che consente di trasformare il device di Google in un vero e proprio Pc tascabile, stiamo parlando di Maru OS.

Si tratta in sostanza di un nuovo firmware, il team che si occupa della sua implementazione ha ufficializzato il supporto solo per il Nexus 5 e Nexus 7 2013 …

The post Maru OS: lo smartphone diventa un PC appeared first on Edit.

Read More…

avatar
0

Derivate Ubuntu: quale scegliere?

Il mondo delle derivate, ufficiali e non, di Ubuntu è molto vasto. La grande community della distribuzione ha dato vita a migliaia di progetti basati sui pacchetti di Ubuntu e oggi chi arriva per la prima volta in questo mondo può trovarsi confuso. Come scegliere la derivata di Ubuntu più adatta alle proprie esigenze?

Supporto multimediale

Si tratta per lo più di sistemi dedicati ai principali desktop environment ma ci sono alcune eccezioni come ad esempio Mythbuntu.

Mythbuntu

Se siete alla ricerca di un sistema pronto per offrirvi tutti i principali programmi per la riproduzione di contenuti multimediali, allora Mythbuntu …

The post Derivate Ubuntu: quale scegliere? appeared first on Edit.

Read More…

avatar
0

SME Server 9.2

SME Server SME Server (conosciuta anche come  e-smith) è nata nel 1999 e serviva quale distribuzione per server per piccole imprese.  Dal 2013 è una organizzazione non profit che porta avanti il progetto, basandosi su CentOs. Versione 9.2 Questa versione contiene (in Inglese): The Koozali SME Server development team is pleased to announce the release […]

Related posts:

  1. CentOS 6.8 CentOS CentOS è una distribuzione Linux al 100% compatibile con…
  2. CentOS 7-1611 CentOS CentOS è una distribuzione Linux al 100% compatibile con…
  3. Zentyal Server 5.0 Zentyal Zentyal è una distribuzione Linux per server basata su…

Read More…

avatar
0

Il futuro di Linux è sui Desktop Windows?

Questa primavera è piena di sorprese. Facciamo un passo indietro: L’anno scorso venne annunciata l’integrazione di bash di Ubuntu all’interno di Windows 10, quest’anno invece dopo l’annuncio di Canonical relativo a Unity, ecco che Microsoft annuncia una novità e quest’anno non abbiamo il dubbio del pesce d’aprile.

Entro qualche mese avremo infatti la possibilità di installare Ubuntu, Fedora e SUSE dal Windows Store. Tutte le info del caso le trovate nel post della scorsa settimana..

Perchè?

Perchè non permettere direttamente una installazione in dual boot senza reinstallare Grub?
Esattamente come per l’anno scorso, viene da chiedersi come questa mossa possa cambiare lo scenario, come possa (e se possa) conquistare l’utenza professionale che si trova bene su Linux ( programmatori, amministratori di sistema etc) e se ciò possa in un qualche modo mettere a rischio l’esistenza stessa di Linux su Desktop viste le ultime novità (magari a fronte di una maggiore impegno nell’IoT o lato server).

Diteci la vostra

Cosa ne pensate? Siete preoccupati o pensate che ciò possa solo essere un bene avvicinando tante persone al mondo Linux?”"

Read More…

avatar
0

Windows Subsystem per Linux, caratteristiche e vantaggi per gli sviluppatori

Windows 10 è una piattaforma in grado di eseguire nativamente diversi binari per l’ecosistema Linux, come ad esempio la shell bash tramite WSL (Windows Subsystem for Linux). Il supporto a tale funzionalità è stato accolto con entusiasmo dagli sviluppatori, che ora possono utilizzare i tool Linux/Unix anche sul sistema operativo di Redmond, rendendo dunque il loro workflow più agile e produttivo, in particolar nell’uso di soluzioni multipiattaforma.

A questo proposito oggi vogliamo illustravi alcuni riferimenti utili per l’utilizzo di WSL, partiamo quindi da una domanda che in molti si sono si sono sicuramente posti: si tratta di una

The post Windows Subsystem per Linux, caratteristiche e vantaggi per gli sviluppatori appeared first on Edit.

Read More…

avatar
0

IPFire 2.19 Core 110

IPFire IPFire è una distribuzione Linux orientata al networking, che offre, modularmente: Firewall Web Proxy VPN Gateway Intrusion detection Quality of Service Virtualizzazione Wireless access point Il tutto pensato per essere semplice da configurare ed è costantemente aggiornato. Versione 2.19 Core 110 Questa versione contiene (in Inglese): On-Demand IPsec VPNs IPFire used to keep IPsec […]

Related posts:

  1. IPFire 2.19 Core 103 IPFire IPFire è una distribuzione Linux orientata al networking, che…
  2. IPFire 2.19 Core 108 IPFire IPFire è una distribuzione Linux orientata al networking, che…
  3. Netrunner 16.09 “Core” Netrunner Netrunner è una distribuzione Linux basata su Kubuntu che…

Read More…

avatar
0

IPFire 2.19 Core 110

IPFire IPFire è una distribuzione Linux orientata al networking, che offre, modularmente: Firewall Web Proxy VPN Gateway Intrusion detection Quality of Service Virtualizzazione Wireless access point Il tutto pensato per essere semplice da configurare ed è costantemente aggiornato. Versione 2.19 Core 110 Questa versione contiene (in Inglese): On-Demand IPsec VPNs IPFire used to keep IPsec […]

Related posts:

  1. IPFire 2.19 Core 103 IPFire IPFire è una distribuzione Linux orientata al networking, che…
  2. IPFire 2.19 Core 108 IPFire IPFire è una distribuzione Linux orientata al networking, che…
  3. Netrunner 16.09 “Core” Netrunner Netrunner è una distribuzione Linux basata su Kubuntu che…

Read More…