Crea sito

Open Source Archive

avatar
0

EQT finalizza l’acquisizione di SUSE

SUSE, l’azienda che sviluppa SUSE Linux, è entrata a far parte della famiglia di EQT.

Leggi EQT finalizza l’acquisizione di SUSE”"

Read More…

avatar
0

Commento: alternativa open source a Disqus

Commento è una soluzione Open Source e ads free che permette di integrare un sistema di commenti nelle pagine Web.

Leggi Commento: alternativa open source a Disqus”"

Read More…

avatar
0

Googe Search Console aggiunge nuova proprietà Dominio al tuo account

Ecco il messaggio targato Google:

Gentile utente Search Console,

il team Search Console è costantemente impegnato a migliorare il nostro prodotto, in base ai feedback forniti dagli utenti. Secondo un reclamo comune che abbiamo ricevuto, agli utenti non piace dover creare proprietà separate per i protocolli http, https, www, m e altre varianti del proprio sito.

Abbiamo ascoltato la voce degli utenti e siamo orgogliosi di presentare una nuova ed eccezionale funzionalità, denominata proprietà Dominio, per consolidare le varianti comuni del sito in una singola proprietà.

Una proprietà Dominio include URL da tutti i sottodomini, percorsi e protocolli. Ad esempio, se definisci la proprietà Dominio come “esempio.com“, la tua proprietà include URL da esempio.com, m.esempio.com, www.esempio.com e qualsiasi altro sottodominio di esempio.com, sia su http che su https.

L’aggiunta di queste proprietà non influirà o rimuoverà le proprietà esistenti. Se vuoi, puoi rimuovere queste proprietà. Le proprietà Dominio sono disponibili solo nella nuova versione di Search Console.

Abbiamo creato la proprietà Dominio seguente per te, basata sulle tue proprietà esistenti (massimo 8 proprietà visualizzate):

Specifica il dominio da coprire. Consulta la sezione che segue per scoprire la sintassi supportata per gli URL e per conoscere gli URL inclusi nella tua proprietà. Richiede la verifica del record DNSper dimostrare la proprietà.

Sintassi

Un URL della proprietà Dominio è un dominio, qualsiasi numero facoltativo di sottodomini e un suffisso pubblico. Il suffisso pubblico fa parte della definizione della proprietà, pertanto la proprietà Dominio “example.com” non include “example.org.” o “example.il.com”. Ad esempio, i seguenti URL sono tutte proprietà Dominio valide:

  • example.com
  • m.example.com
  • support.m.example.org
  • support.m.example.co.es

Www non è supportato. Se aggiungi www al nome della tua proprietà, la parte www verrà ignorata. Ad esempio, se specifichi www.example.com come tua proprietà, quest’ultima verrà creata come example.com

Copertura

Una proprietà Dominio aggrega i dati per tutti i sottodomini, protocolli e percorsi secondari. Ad esempio, se definisci una proprietà Dominio come “example.com”, i dati includono example.com, qualsiasi sottodominio di example.com (ad esempio, m.example.com, support.m.example.com, www.example.com e così via) e tutti i percorsi secondari di uno qualsiasi di questi domini, sia su http, sia su https.

Di seguito sono riportate alcune proprietà Dominio di esempio e i relativi dati aggregati:

Questo dominio…
include questi URL.

example.com

  • http://example.com
  • https://example.com
  • http://m.example.com
  • http://a.b.c.example.com
  • https://m.example.com/any/path/here

m.example.com

  • http://m.example.com
  • https://m.example.com
  • https://support.m.example.com
  • https://support.m.example.com/any/path/here

example.co.cn

  • http://example.co.cn
  • https://example.co.cn
  • https://support.example.co.cn
  • https://support.example.co.cn/any/path/here

Una proprietà Dominio è atomica, ossia contiene dati per tutti gli URL inclusi per l’intera durata della proprietà. Ad esempio, se la proprietà è example.com, questa non può contenere dati di www.example.com a partire da 2 mesi prima, ma include dati di m.example.com a partire da un mese prima.

Se vuoi segmentare i dati della proprietà Dominio per sottodominio, percorso o protocollo, utilizza una delle seguenti tecniche:

  • Aggiungi un filtro di pagina nel rapporto sul rendimento per vedere i dati di specifici protocolli o sottodomini
  • Crea ulteriori proprietà del prefisso URL per i segmenti della proprietà Dominio; ad esempio, per la proprietà Dominio example.com, crea proprietà aggiuntive per m.example.com, http://example.com, https://example.com/spain/ e così via.

Read More…

avatar
0

Googe Search Console aggiunge nuova proprietà Dominio al tuo account

Ecco il messaggio targato Google:

Gentile utente Search Console,

il team Search Console è costantemente impegnato a migliorare il nostro prodotto, in base ai feedback forniti dagli utenti. Secondo un reclamo comune che abbiamo ricevuto, agli utenti non piace dover creare proprietà separate per i protocolli http, https, www, m e altre varianti del proprio sito.

Abbiamo ascoltato la voce degli utenti e siamo orgogliosi di presentare una nuova ed eccezionale funzionalità, denominata proprietà Dominio, per consolidare le varianti comuni del sito in una singola proprietà.

Una proprietà Dominio include URL da tutti i sottodomini, percorsi e protocolli. Ad esempio, se definisci la proprietà Dominio come “esempio.com“, la tua proprietà include URL da esempio.com, m.esempio.com, www.esempio.com e qualsiasi altro sottodominio di esempio.com, sia su http che su https.

L’aggiunta di queste proprietà non influirà o rimuoverà le proprietà esistenti. Se vuoi, puoi rimuovere queste proprietà. Le proprietà Dominio sono disponibili solo nella nuova versione di Search Console.

Abbiamo creato la proprietà Dominio seguente per te, basata sulle tue proprietà esistenti (massimo 8 proprietà visualizzate):

Specifica il dominio da coprire. Consulta la sezione che segue per scoprire la sintassi supportata per gli URL e per conoscere gli URL inclusi nella tua proprietà. Richiede la verifica del record DNSper dimostrare la proprietà.

Sintassi

Un URL della proprietà Dominio è un dominio, qualsiasi numero facoltativo di sottodomini e un suffisso pubblico. Il suffisso pubblico fa parte della definizione della proprietà, pertanto la proprietà Dominio “example.com” non include “example.org.” o “example.il.com”. Ad esempio, i seguenti URL sono tutte proprietà Dominio valide:

  • example.com
  • m.example.com
  • support.m.example.org
  • support.m.example.co.es

Www non è supportato. Se aggiungi www al nome della tua proprietà, la parte www verrà ignorata. Ad esempio, se specifichi www.example.com come tua proprietà, quest’ultima verrà creata come example.com

Copertura

Una proprietà Dominio aggrega i dati per tutti i sottodomini, protocolli e percorsi secondari. Ad esempio, se definisci una proprietà Dominio come “example.com”, i dati includono example.com, qualsiasi sottodominio di example.com (ad esempio, m.example.com, support.m.example.com, www.example.com e così via) e tutti i percorsi secondari di uno qualsiasi di questi domini, sia su http, sia su https.

Di seguito sono riportate alcune proprietà Dominio di esempio e i relativi dati aggregati:

Questo dominio…
include questi URL.

example.com

  • http://example.com
  • https://example.com
  • http://m.example.com
  • http://a.b.c.example.com
  • https://m.example.com/any/path/here

m.example.com

  • http://m.example.com
  • https://m.example.com
  • https://support.m.example.com
  • https://support.m.example.com/any/path/here

example.co.cn

  • http://example.co.cn
  • https://example.co.cn
  • https://support.example.co.cn
  • https://support.example.co.cn/any/path/here

Una proprietà Dominio è atomica, ossia contiene dati per tutti gli URL inclusi per l’intera durata della proprietà. Ad esempio, se la proprietà è example.com, questa non può contenere dati di www.example.com a partire da 2 mesi prima, ma include dati di m.example.com a partire da un mese prima.

Se vuoi segmentare i dati della proprietà Dominio per sottodominio, percorso o protocollo, utilizza una delle seguenti tecniche:

  • Aggiungi un filtro di pagina nel rapporto sul rendimento per vedere i dati di specifici protocolli o sottodomini
  • Crea ulteriori proprietà del prefisso URL per i segmenti della proprietà Dominio; ad esempio, per la proprietà Dominio example.com, crea proprietà aggiuntive per m.example.com, http://example.com, https://example.com/spain/ e così via.

Read More…

avatar
0

Windows Calculator è ora open source

Microsoft rilascia il codice sorgente di Windows Calculator sotto licenza Open Source.

Leggi Windows Calculator è ora open source”"

Read More…

avatar
0

Microsoft rende open source il codice della Calcolatrice di Windows 10

Microsoft ha deciso di rilasciare il codice sorgente della calcolatrice di Windows su GitHub con licenza MIT. La decisione di Microsoft è motivata dall’idea di volere costruire una migliore esperienza utente in collaboazione con la comunità.

Gli sviluppatori potranno facilmente integrare l’applicazione Calcolatrice di Windows all’interno delle proprie applicazioni o contribuire direttamente al suo sviluppo. L’applicazione Calcolatrice continuerà a passare attraverso tutti i consueti test di Microsoft per garntire il rispetto della sicurezza e della qualità del codice (qui trovate maggiori informazioni).

Il poter metter mano al codice della Calcolatrice ha anche un altro effetto: gli sviluppatori avranno modo di conoscere le ultime tecnologie Microsoft, come Universal Windows Platform, XAML, e Azure Pipelines.

Read More…

avatar
0

Linux: la GPL non si può ignorare

E’ possibile riprendere possesso del proprio codice una volta rilasciato sotto GPL? Risponde Richard Stallman.

Leggi Linux: la GPL non si può ignorare

Read More…

avatar
0

5 network monitoring tool Open Source

Il monitoraggio e la manutenzione della rete aziendale è uno dei compiti più importanti dell’amministratore di sistema. Tenere d’occhio i […]

Leggi 5 network monitoring tool Open…”"

Read More…

avatar
0

5 network monitoring tool Open Source

Il monitoraggio e la manutenzione della rete aziendale è uno dei compiti più importanti dell’amministratore di sistema. Tenere d’occhio i […]

Leggi 5 network monitoring tool Open Source”"

Read More…

avatar
0

Rilasciata l’ultima versione di Firefox: sicurezza e privacy al top.

Esercitare il controllo sulla propria vita online non dovrebbe essere complicato.

Ecco perché Firefox offre ai propri utenti maggiore controllo e nuove funzioni a ogni nuovo aggiornamento.

Scopri l’ultima versione di Firefox. Crea un account Firefox, senza alcun costo, per un’esperienza migliore nella navigazione di tutti i giorni.

Controlli integrati per il tracciamento

Quando nella barra degli indirizzi viene visualizzata l’icona di uno scudo, significa che Firefox sta bloccando annunci e script fuori dalle regole che tentano di tracciarti per tutto il Web. Seleziona l’icona per gestire le opzioni.

Ulteriori informazioni

Blocco dei contenuti più efficiente = navigazione più veloce

Gli elementi traccianti non si limitano a disturbare la tua navigazione, ma aumentano inutilmente la quantità di dati, rallentando il caricamento delle pagine.

Read More…

avatar
0

Rilasciata l’ultima versione di Firefox: sicurezza e privacy al top.

Esercitare il controllo sulla propria vita online non dovrebbe essere complicato.

Ecco perché Firefox offre ai propri utenti maggiore controllo e nuove funzioni a ogni nuovo aggiornamento.

Scopri l’ultima versione di Firefox. Crea un account Firefox, senza alcun costo, per un’esperienza migliore nella navigazione di tutti i giorni.

Controlli integrati per il tracciamento

Quando nella barra degli indirizzi viene visualizzata l’icona di uno scudo, significa che Firefox sta bloccando annunci e script fuori dalle regole che tentano di tracciarti per tutto il Web. Seleziona l’icona per gestire le opzioni.

Ulteriori informazioni

Blocco dei contenuti più efficiente = navigazione più veloce

Gli elementi traccianti non si limitano a disturbare la tua navigazione, ma aumentano inutilmente la quantità di dati, rallentando il caricamento delle pagine.

Read More…

avatar
0

GStreamer WebRTC: soluzione flessibile per i Web media

GStreamer WebRTC elimina alcune problematiche nell’uso di WebRTC all’interno di applicazioni native, server application e device IoT.

Leggi GStreamer WebRTC: soluzione flessibile per i Web media

Read More…

avatar
0

Tra SEO, templates e Linux ecco i 10 post più visitati nel 2018 su Software Free & Open Source.

ATTIVARE WINDOWS XP SENZA WGA, CONVALIDA, LICENZA E CODICI PER CHI HA PERSO IL CODICE SERIALE.

COME RUOTARE UN VIDEO CON MEDIA PLAYER

COME RIPRISTINARE MBR WINDOWS DA UBUNTU UTILIZZANDO LO STRUMENTO MS-SYS.

COME GESTIRE UN MESSAGGIO EMAIL: RICERCA,CANCELLAZIONE, COPIA, SPOSTAMENTO, EDITING, SALVATAGGIO E STAMPA

CONVERTIRE UN FILE DA UN FORMATO ALL’ALTRO VIA WEB: IMMAGINI, DOCUMENTI OPPURE FILMATI O BRANI AUDIO

UTILIZZARE IL CONTROLLO DEGLI ERRORI IN EXCEL PER CORREGGERE ERRORI COMUNI NELLE FORMULE.

UBUNTU E LINUX MINT: MA QUESTA” GUERRA” DI STATISTICHE TARGATA DISTROWATCH CHE SCOPO HA?

10 LIBRERIE JAVASCRIPT OTTIME PER CREARE ELEMENTI DINAMICI NELLE PAGINE HTML.

COME RIMUOVERE IL VIRUS CHE TRASFORMA LE CARTELLE IN COLLEGAMENTI NELLA TUA PENDRIVE.

NEL CASO IN CUI SI RISCONTRINO PROBLEMI CON FIREFOX, LA FUNZIONE DI RIPRISTINO PUÒ RISULTARE RISOLUTIVA IN MOLTE OCCASIONI.

Read More…

avatar
0

Google attiva l’indicizzazione con priorità ai contenuti per dispositivi mobili.

Ecco il comunicato di Google Search Console:

Gentile utente di Search Console,

“Stiamo aggiornando una o più delle tue proprietà nell’ambito dell’iniziativa incentrata sui contenuti per dispositivi mobili. Ciò significa che potresti riscontrare nei log relativi a tali proprietà un aumento del traffico proveniente da Googlebot per smartphone. Potresti notare anche che gli snippet nei risultati della Ricerca Google sono generati dalla versione per dispositivi mobili dei tuoi contenuti.

google-search-console

È in corso l’aggiornamento delle seguenti proprietà (l’elenco è limitato a 20 proprietà):

http://rsvp.page.tl/

Background: l’indicizzazione con priorità ai contenuti per dispositivi mobili comporta l’utilizzo da parte di Googlebot della versione per dispositivi mobili del tuo sito per l’indicizzazione e il ranking, per aiutare meglio gli utenti (soprattutto su dispositivi mobili) a trovare i contenuti che cercano. I sistemi di scansione, indicizzazione e ranking di Google hanno sempre utilizzato la versione desktop dei contenuti del tuo sito, il che può dar luogo a problemi per gli utenti che eseguono ricerche dai dispositivi mobili quando la versione desktop è diversa da quella per dispositivi mobili. Dalla nostra analisi emerge che le versioni per dispositivi mobili e desktop del tuo sito sono equiparabili.

Ulteriori informazioni:


Monitora la copertura dell’indice utilizzando il rapporto Stato dell’indicizzazione.


Monitora impressioni, clic e aspetto del sito tramite il Rapporto sul rendimento.


Per ulteriore assistenza, pubblica eventuali altre domande nel nostro forum per i webmaster, facendo riferimento al tipo di messaggio [WNC-20058194] o ai nostri eventi pubblici.”

Read More…

avatar
0

GitHub: i trend open source del 2018

I progetti più interessanti del 2018 tra quelli ospitati sui repository di GitHub.

Leggi GitHub: i trend open source del 2018”"

Read More…