Crea sito

Chrome Archive

avatar
0

Ecco come migliorare in modo incredibile la leggibilità delle pagine Web utilizzando un’estensione per Chrome e Firefox

plug-in che migliora la leggibilità delle pagine Web

Readability; grazie a questo plug-in di Chrome è possibile migliorare la leggibilità e l’aspetto delle pagine Web.

Ebbene si! Vogliamo visualizzare le pagine dei siti Internet senza tutti quegli elementi grafici che ne riducono le leggibilità, per migliorare la nostra esperienza di navigazione e leggibilità. Utilizzando l’estensione Readbility di Google Chrome possiamo “alleggerire” le pagine e aumentare anche la dimensione dei caratteri.

Leggi anche: ublock per Chrome; e blocchi definitivamente la pubblicità invasiva e pericolosa sul browser.

Procediamo così;

  • Apriamo il nostro browser preferito (Firefox o Google Chrome) e colleghiamoci al sito http://readability.com/addons.
  • Una volta aperta la pagina dell’estensione, per installarla clicchiamo sul pulsante Install Now e confermiamo con Aggiungi.
  • Fatto questo, apriamo nel browser la pagina  Web della quale ci interessa leggere solo in testo, ad esempio l’articolo di un quotidiano, e facciamo clic sull’icona di Readability posta accanto alla barra degli indirizzi. Nel menu che compare clicchiamo sulla voce Read Now.
  • A questo punto la pagina Web verrà elaborata in modo da aumentare e migliorare nettamente la leggibilità (verranno eliminati loghi, elementi grafici ecc). 
  • Per modificare l’aspetto della pagina clicchiamo sul pulsante Change the article appearance nella barra a sinistra e scegliamo la dimensione del carattere e il font. 

Da non Perdere: 

Ripulire il browser Chrome di estensioni e barre indesiderate con il tool ufficiale di Google.

Read More…

avatar
0

Marco’s Box I/O 2×01

La matrice di diodi laser più potente al mondo (3.2 Megawatt) è stata creata dal Lawrence Livermore National Laboratory [Gizmodo]
  • Il manifesto GNU compie 30 anni! [New Yorker]
  • Un errore di routing del traffico internet dal Texas alla Gran Bretagna ha fatto passare questo tramite la Russia e l’Ucraina per una settimana (incluso quello di diversi siti sensibili) [The Verge]
  • Google ha iniziato a mostrare agli utenti di Firefox avvisi che suggeriscono di cambiare il provider di ricerca predefinito [TechSpot
  • Microsoft sta puntando verso il freemium per creare un ecosistema concorrente ad Apple e a Google [The Verge]
  • Cosa c’è davvero dietro Mars One? [Medium]
  • Un sensore open hardware chiamato ColorHugALS permette di calibrare la retroilluminazione dei portatili in base alla quantità di luce ambientale [Phoronix]
  • Le persone sono pericolose alla guida, lasciamo guidare le automobili: così dice Elon Musk [The Verge]
  • Secondo una indagine, i candidati migliori per un posto di lavoro usano Chrome o Firefox, non Internet Explorer [Gizmodo]
  • La Cina ammette di avere delle squadre di hacker pronte per la “cyber warfare” [Gizmodo]

Read More…

avatar
0

Google Chrome accelera… di nuovo!

Quanto tempo passiamo a fissare lo schermo bianco in attesa che si carichi una pagina web richiesta al browser? Marja Hölttä e Daniel Vogelheim, Resident Loader Coders di Chromium, si sono posti questo problema decisi a trovare una soluzione. Nella più … Continua

L’articolo Google Chrome accelera… di nuovo! appare per la prima volta su Chimera Revo – News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

Read More…

avatar
0

Costruito partendo dal core di Firefox, Wyzo cerca di fidelizzarsi un’utenza senza grandi conoscenze informatiche.

Wyzo è una nuova compagnia e si presenta con due prodotti disponibili per il download: il browser Wyzo e Firetorrent.

Costruito partendo dal core di Firefox, Wyzo cerca di fidelizzarsi un’utenza senza grandi conoscenze informatiche che abbia voglia di navigare su Internet, guardare qualche video su Youtube, ammirare le gallerie di immagini su Flickr oppure scaricare qualche mp3 o dei semplici film in Divx tramite Bittorrent.

Le differenze rispetto Firefox non sono cosi’ profonde (condividono in fondo il stesso core, si può parlare quindi di un firefox pacchettizzato) ma è alquanto interessante vedere finalmente nella “Cartella della barra dei Segnalibri” (=Bookmarks Folder) non più i links ai vari Wikipedia o Enclopedia De Mauro (chi l’avrà mai visitato il sito?) bensi’ i collegamenti ai vari Digg, Ebay, Youtube, Flickr che sono di maggior interesse ad una persona che naviga sporadicamente su Internet.

Wyzo è l’esempio di come si riesca ad adattare un browser alle proprie esigenze. E’ creato per tutte quelle persone con scarse conoscenze di Informatica, la cui navigazione su Internet consiste solamente nel scaricare qualche file tramite Bittorrent oppure leggere le ultime News. Tramite Firetorrent, client bittorrent integrato in Wyzo, scaricare files diventa semplice e non occorre destreggiarsi in mille finestre di configurazione. Firetorrent si integra inoltre nella finestra dei download ed è veramente User Friendly.

Wyzo_Logo_by_soakedd

E’ difficile trovare ulteriori differenze rispetto a Firefox se non con Firetorrent, client Bittorrent perfettamente integrato in Wyzo sottoforma di estensione che entrerà in azione non appena si procede a scaricare files dai motori di ricerca Torrents. Qualche approdo potrebbero essere Isohunt, Torrentreactor o Torrent Meta Search Engines come TorrentFinder

Il lavoro di sviluppo di Wyzo e Firetorrent dovrà pur rendere qualche soldo. Appena installato è distribuito con l’estensione SearchStatus: diverse informazioni sulla navigazione vengono inviate ad Alexa. Questa “minaccia” alla privacy può essere disabilitata in qualsiasi momento disinstallando l’estensione. Ulteriori accorgimenti possono essere adottati con Firetorrent deselezionando “Allow Gathering of anonymous statistics”.

Considerazioni Finali.
Wyzo è un Firefox pacchettizzato da prendere o lasciare. Appena verrà rilasciato anche in Italiano sarà consigliato sicuramente a tutte quelle persone che hanno appena comprato un PC e desiderano avventurarsi nel mondo del peer to peer. Nel frattempo è un Browser da tenere sott’occhio.

Screenshots.




Download.

Se ti è piaciuto l’articolo , iscriviti al feed cliccando sull’immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

freeware&opensource icon feed rss

Read More…

avatar
0

Cancellare cronologia Android da Google Chrome

Sei stanco perché i tuoi cari amici o ancora peggio tua moglie e i tuoi figli guardano di continuo le attività che fai sul tuo smartphone Android mentre navighi? Tranquillo,…

The post Cancellare cronologia Android da Google Chrome appeared first on MobileOS.it.

Read More…

avatar
0

Installare le estensioni di Opera in Google Chrome

In questa guida vedremo come installare facilmente le estensioni per Opera in Google Chrome e Chromium.

Chrome - Estensioni Opera
Gli sviluppatori Opera Software hanno lavorato molto in questi anni per rendere il famoso web browser proprietario sempre più completo e veloce. Gli ultimi aggiornamenti di Opera hanno portato numerosi cambiamenti a partire dalla “core” del browser che ora si basa su Chromium ossia la versione open source di Google Chrome. Con le nuove versioni di Opera è possibile installare anche le estensioni native di Google Chrome oltre alle tante dedicate. Per gli utenti che utilizzano Google Chrome o Chromium è possibile installare le estensioni native per Opera effettuando alcune semplici operazioni.

Continua a leggere…

Read More…

avatar
0

The Great Suspender, sospende in automatico le schede non utilizzate per liberare le risorse di sistema su Chrome.

trucchi InternetPlug-in di Chrome per mettere in pausa i tab aperti per avere più RAM.

Usando un plug-in di Google Chrome possiamo liberare memoria di sistema sospendendo i tab inutilizzati ed essere subito più veloci. The Great Suspender, così si chiama il plug-in che consente di sospendere i Tab fornendoci più RAM.

Utilizzando questa semplice estensione di Google Chrome possiamo mettere in pausa le schede aperte del browser così da liberare memoria del computer.

Leggi anche: Come limitare il tempo di navigazione sui social network ai bambini.

  • Avviamo Google Chrome e colleghiamoci a questo indirizzo;  chrome/webstore/the-great-suspender. Clicchiamo sul pulsante + GRATIS e nella nuova finestra che si è aperta premiamo Aggiungi. Il plug-in verrà installato e al termine comparirà una schermata di benvenuto.
  • A questo punto, con il plug-in installato, mentre navighiamo in Internet, per liberare la RAM occupata dalla scheda aperta del browser clicchiamo sull’icona del programma The Great Suspender che compare a destra della barra degli indirizzi e selezioniamo Suspend this tab.
  • Se invece desideriamo mettere in pausa tutte le pagine e ottenere il massimo di RAM libera, perché desideriamo compiere altre operazioni con il Computer, selezioniamo Suspend all tabs.
  • Per ripristinare la scheda sospesa non dobbiamo fare altro che cliccare sulla fascia colorata in alto.

Da non Perdere:

Google Hacks, ecco quali sono parole chiave che aprono tutti i file nascosti della Rete.

Read More…

avatar
0

Google annuncia Chromebook Pixel!

id416522

Ed eccoci qua a parlare del nuovo Chromebook di casa Google, il portatile ha a bordo un Intel core i5 nella versione “base”, 32GB di memoria interna e 8GB di RAM. Inoltre per quanto riguardano le porte di espansione troviamo due USB 3.1 type-c, due porte USB 3.0 e un lettore SD card. Il display […]

Fonte: Google annuncia Chromebook Pixel!

Read More…

avatar
0

ublock per Chrome; e blocchi definitivamente la pubblicità invasiva e pericolosa sul browser.

bloccare pubblicità su Chrome pericolosaublock, estensione per bloccare definitivamente la pubblicità invasiva e pericolosa su Chrome.
 

Programma aggiornato
Versione: 0.1.9.0.
Data aggiornamento: 13 Marzo 2015

Nell’elenco delle estensioni indispensabili da attivare su i vari browser web, deve sicuramente trovare posto una buona estensione per bloccare la pubblicità invasiva, molte volte anche pericolosa, che possiamo trovare in Internet. Molte applicazioni nocive, infatti, vengono veicolate con questo metodo e possono facilmente dirottare i browser e rubare dati agli utenti. 

AdBlock Plus (ABP) è una delle estensioni a tema più utilizzate per tutti i principali browser. 
Si tratta di un’estensione che blocca le pubblicità online e protegge la privacy dell’utente su Internet. 
L’unico svantaggio reale di ABP è che utilizza molte risorse di sistema, in particolare per gli utenti che utilizzano questa estensione su Chrome, dove la differenza di prestazioni del sistema si fa sentire anche su PC potenti.

Leggi anche: Eliminare la pubblicità dalle app Android con AdFree Android [Download].

Se si desidera risparmiare risorse di sistema, ma desideriamo comunque installare un buon adblock nel browser Chrome, possiamo provare uBlock.
uBlock è un programma gratuito sviluppato nella comunità GitHub. L’estensione è compatibile con le ultime versioni di Cromo e di Chromium.

□ Una volta completata l’installazione, vedremo l’icona del programma vicino alla barra delle  URL di Chrome. 

□ Facciamo clic sull’icona, nella finestra che si è aperta,  potremo vedere un grande pulsante di alimentazione, insieme al numero di annunci e script indesiderati bloccati su quella determinata pagina.
□ L’estensione è veloce e utilizza poche risorse di sistema (rispetto ad ABP), come del resto possiamo vedere nel task manager offerto da Google Chrome stesso (Maiusc+Esc).
□ Impressionate è anche la quantità di filtri ed elenchi privacy disponibili nelle opzioni dell’app.

□ Possiamo ovviamente personalizzare i nostri filtri, inserire siti nella whitelist e modificare il comportamento dell’estensione (nascondendo per esempio il numero di ads bloccati nella pagina).

Descrizione Ufficiale
µBlock è un efficiente ad-blocker: occupa poca memoria e poca cpu, ma può usare migliaia di filtri in più rispetto ad altri software simili.

Uso: Il pulsante power nel popup serve per disabilitare/abilitare permanentemente µBlock nel sito che stai visitando, e non serve per disabilitare/abilitare l’estensione.

Per default sono attivate queste liste:

- EasyList
- Elenco dei server annuncio di Peter Lowe
- EasyPrivacy
- Lord malware
- domini di malware a lunga vita
- Elenco dei malware

Puoi anche attivare moltre altre liste:

- Elenco di monitoraggio avanzato del Fanboy
- File Hosts in Dan Pollock
server di annunci e di monitoraggio delle hpHosts -
- HOSTS MVP
- Spam404
- Ecc.

Ovviamente, più liste attivi, maggiore sarà l’impatto sulla memoria. Anche se aggiungendo altre due liste di Fanboy e hpHosts’s Ad and tracking servers, µBlock userà meno memoria di moltri altri ad-blockers.

Da non Perdere:

Elimina, blocca tutte le telefonate commerciali sul tuo telefono, ecco come fare!

Read More…

avatar
0

Twerk; converte i migliori APK Android in estensioni/app per Chrome, da avere assolutamente!

Twerk aggiornato adesso è possibile convertire gli APK Android in estensioni/app per Chrome.

Aggiornamento importante per Twerk, una delle più famose e affidabili programmi per la conversione di applicazioni Android in applicazioni Chrome.
La nuova versione Twerk giunta al numero 0.7.3 ha aggiornato anche il design secondo le linee guida dell’ormai classico Material Design, ha corretto bug grafici e introduce nuove opzioni (come la selezione della versione) per adattare al meglio l’app da convertire.

Leggi anche: Quali sono le migliori app per le proprie esigenze? Appeer ti aiuta a trovare le app che ti servono veramente.

Twerk necessita di ARC (il tool ufficiale Google, solo per Chromebook) o ArchON (la versione di terze parti disponibile su github) per creare estensioni Chrome a partire da file .apk.
Non è l’unica in grado di fare questo lavoro, ma ha dalla sua il vanto di far scegliere all’utente diversi aspetti del pacchetto finale; come il nome, l’icona, l’esecuzione in modalità tablet o smartphone e la versione.

Twerk è realizzata da sviluppatori per utenti esperti, e per questo cerca di rende molto più semplice e veloce l’uso delle sue opzioni. La parte più “complessa” è quella di ricerca degli .apk, non tanto per una questione di numero quanto per l’affidabilità del pacchetto scaricato. Meglio non usare .apk provenienti da fonti non sicure o poco conosciute.

Il team Twerk consiglia di usare l’estensione APK Downloader disponibile su Chrome Web Store per trovarne a decine, ma il nostro consiglio è quello di evitare – per quanto possibile – questi strumenti per cose davvero importanti (ad esempio, per apk che richiedano i nostri accessi Google o la pass della nostra email). Potete scaricare ed installare Twerk da Chrome Web Store cliccando il link nel badge download.

Nome:  Twerk
Sviluppatore:  doesittwerk.com
Prezzo:  Gratis

Clicca per Scaricare

Da non Perdere:

Le migliori Repository e (APK) sullo store Aptoide; aggiornamento febbraio 2015.

Read More…

avatar
0

Le nuove versioni di Chrome / Chromium richiedono il Kernel Linux con supporto TSYNC

Piccolo “allarme” per tutti gli utenti Linux che utilizzano Chrome / Chromium su Linux. Le nuove versione di Chrome / Chromium a partire dalla 39 in su necessitano del supporto alla funzionalità TSYNC del Kernel Linux, funzionalità che è stata introdotta a partire dal Kernel Linux 3.17 al fine di poter funzionare correttamente. In caso negativo infatti si verifica un errore (con annesso crash del processo) ogni qual volta si va ad installare una qualsiasi estensione all’interno dei suddetti browser.

Due sono i modi per arginare il problema: il primo è quello di utilizzare una versione più recente del Kernel Linux, il secondo è quello di applicare l’opportuna patch alle versioni vecchie del Kernel, quest’ultima cosa peraltro già fatta dalle principali distribuzioni Linux. L’unica cenerentola resta (per ora) Debian.
Maggiori dettagli su Slashdot & Phoronix

Read More…

avatar
0

Google dice stop ai software dannosi e indesiderati, compreso siti di download.

SafeBrowsing aiuta a mantenere la tua sicurezza online

Google dice stop ai software dannosi e indesiderati.

Importante decisione quella di Google che annuncia una maggiore protezione verso i suoi utenti che navigano online per sventare ogni possibilità di incappare in software indesiderati.

Leggi anche:  Ripulire il browser Chrome di estensioni e barre indesiderate con il tool ufficiale di Google.

Google dunque ha dichiarato “guerra” nei confronti di quei siti che possono (o vogliono) installare dei software indesiderati sui nostri computer, spesso adottando startegie subdole e poco chiare, software che in molti casi possono celare degli adware o dei malware, o che peggio ancora; vorrebbero modificare la nostra esperienza di navigazione, mettendo così in serio rischio la nostra sicurezza informatica.

La novità principale riguarda un avviso contestuale di Google Chrome: in precedenza il browser avvertiva gli utenti solo nel caso in cui questi decidevano di scaricare un programma indesiderato senza rendersene conto; adesso Chrome avvisa gli utenti non solo del rischio del download, ma lo fa prima della semplice visita di un sito che potrebbe tentare di installare software indesiderato sul vostro computer, a prescindere dal fatto che l’utente poi decida di scaricarlo.
Alcune novità riguardano anche la ricerca; con nuovi avvisi riguardo a siti che possono offrire la possibilità di scaricare software potenzialmente indesiderati sul proprio Computer, per dissuadere in anticipo gli utenti a visitare tali siti sospetti. Infine Google chiude anche a tutti gli annunci pubblicitari che conducono i navigatori su siti a rischio, escludendo quindi, anche la possibilità che si possa incappare in software indesiderati via pubblicità.

A tutti i webmaster Google consiglia di registrare il proprio sito sul Google Webmaster Tool per mantenere sempre sotto controllo la “salute” del sito. Se si vuole avere una idea della policy sul software, e su che cosa è un “software indesiderato”, è possible visitare questa pagina di Google.

Da non Perdere: 

Rimuovi dal tuo Computer i Crimeware (rubano dati personali e di identità) non rilevati dai normali Antivirus.

Read More…

avatar
0

Perché sono legato all’utilizzo di Chrome e non uso Firefox? [Editoriale]

Prima di scatenare la “browser war” inevitabile con un articolo del genere, devo fare alcune importanti premesse: uso entrambi i browser in esame da quanto sono nati, ne ho seguito con piacere lo sviluppo versione dopo versione e posso dire … Continua

L’articolo Perché sono legato all’utilizzo di Chrome e non uso Firefox? [Editoriale] appare per la prima volta su Chimera Revo – News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

Read More…

avatar
0

Google combatte i software indesiderati anche su Chrome

Google ha annunciato nuove misure di sicurezza per impedire la proliferazione di software indesiderati, adware e crapware, una piaga oramai fuori controllo che l’azienda di Mountain View intende attaccare su due fronti distinti.

Il software indesiderato tende oggi a nascondersi all’interno dei “pacchetti” confezionati da noti portali di download, download che assieme al programma richiesto includono componenti aggiuntivi progettati per modificare le impostazioni Web del sistema, visualizzare pop-up pubblicitari e altro ancora.

Contro il proliferare di adware e crapware, Google ha pensato prima di tutto di revisionare gli algoritmi di ricerca classificando più in basso nelle ricerche quei portali …

The post Google combatte i software indesiderati anche su Chrome appeared first on Edit.

Read More…

avatar
0

Google aumenta la sicurezza contro spyware e malware

Google si sforza continuamente di mantenere al sicuro i propri utenti ed ora lo farà ancora meglio dopo aver aggiornato il suo browser Chrome ed i servizi di ricerca web e di annunci pubblicitari. L’azienda di Mountain View si è impegnata [&hellip

Read More…