Crea sito

Chrome Archive

avatar
0

Chrome: torna il WWW nella barra degli URL

Con Chrome 69 l’interfaccia grafica del browser di Google è stata aggiornato grazie all’introduzione di alcune novità a carico del layout. Il team di Mountain View ha inoltre rimosso la visualizzazione di “www” ed “m” per i sottodomini perché evidentemente tali informazioni erano ritenute superflue per la maggior parte degli utenti. A quanto pare però i developer si erano sbagliati e i feedback negativi in proposito sono stati numerosi, dopo poche settimane Google ha quindi deciso di tornare sui suoi passi.

Il team di Chrome ha così reintrodotto “www” ed “m” nella barra degli URL, o omibox come viene definita …

The post Chrome: torna il WWW nella barra degli URL appeared first on Edit.

Read More…

avatar
0

Google Chrome: 10 anni e non sentirli

Il primo settembre 2008, ben 10 anni fa, Google annunciava il rilascio della prima beta pubblica del suo nuovo browser Web chiamato Chrome. “A fresh take on the browser“, cosi lo definivano i suoi developer, come qualcosa di nuovo che si distaccasse dall’esperienza utente che all’epoca ero lo standard per i browser.

chrome

Nel 2008 Internet Explorer la faceva ancora da padrone anche se Firefox aveva già eroso parte della sua utenza. Con l’arrivo di Chrome le cose però sarebbero presto cambiante, con Mozilla e Microsoft che in poco tempo hanno iniziato a seguire (se non a copiare) …

The post Google Chrome: 10 anni e non sentirli appeared first on Edit.

Read More…

avatar
0

Chrome 68: i siti Web su HTTP contrassegnati come “non sicuri”

Il team di Google ha rilasciato la nuova stable release del browser Chrome. Si tratta della versione 68 che introduce una sostanziale novità già annunciata da mesi e che andrà a migliorare il modo in cui l’utente fruisce della navigazione Web. Da Chrome 68 in poi tutti i siti Web su HTTP verranno segnalati come non sicuri, scoraggiando l’utente dal navigare all’interno di essi e dal comunicare qualsiasi informazione personale a tali piattaforme.

Questa feature era stata annunciata già dal 2017 e Google l’ha presentata ufficialmente sul suo blog personale con un articolo pubblicato l’8 febbraio 2018, dunque gli …

The post Chrome 68: i siti Web su HTTP contrassegnati come “non sicuri” appeared first on Edit.

Read More…

avatar
0

Firefox: la quota di mercato si assottiglia a favore di Chrome

Un decennio fa Internet Explorer dominava il mercato dei browser contro pochi rivali, ma negli ultimi anni le cose sono molto cambiate e il primato è passato a Google Chrome che, secondo i dati più recenti raccolti da Netmarketshare, è in testa con una quota di mercato del 60%.

Il successo di Chrome è facilmente comprensibile, gli sviluppatori di Mountain View hanno puntato sull’innovazione e sul miglioramento delle prestazioni sia su Desktop che su mobile, fidelizzando gli utenti anche grazie all’integrazione con i servizi di Mountain View. Blink, il Web engine fork di Webkit, è sicuramente una delle chiavi …

The post Firefox: la quota di mercato si assottiglia a favore di Chrome appeared first on Edit.

Read More…

avatar
0

Firefox scende sotto Internet Explorer a Maggio 2018

NetMarketShare ha da poco pubblicato le statistiche di diffusione dei browser internet desktop per il mese di Maggio 2018.

Scorrendo la classifica quello che subito balza agli occhi è la caduta di Firefox che si piazza terzo in classifica, al di sotto (seppur di poco) di Internet Explorer, con una percentuale inferiore al 10 %.

  1. Chrome 62.85%
  2. Internet Explorer 11.82%
  3. Firefox 9.92%
  4. Edge 4.26%
  5. Safari 3.71%
  6. QQ 1.67%
  7. Sogou Explorer 1.55%
  8. Opera 1.47%
  9. UC Browser 0.75%
  10. Yandex 0.58%

Il risultato è davvero preoccupante, specie se si considera che negli ultimi 12 mesi Firefox ha avuto una tendenza al ribasso.
Voi cosa ne pensate?”"

Read More…

avatar
0

Chrome 67: le PWA arrivano sui desktop

Google ha rilasciato Chrome 67, con questa nuova stable release è arrivato, tra le altre feature, anche il supporto alla Desktop Progressive Web App. Si tratta quindi di una piccola rivoluzione per gli utenti del browser che d’ora in poi potranno accedere a questa nuova generazione di applicazioni ibride.

Progressive Web App

Oggi buona parte delle applicazioni che usiamo quotidianamente sono Web App, impiegate direttamente via browser. La applicazioni web sono eseguibili su tutti i device essendo basate su tecnologie standard per Internet, ma non è detto che esse vengano sempre integrate alla perfezione con il sistema dove …

The post Chrome 67: le PWA arrivano sui desktop appeared first on Edit.

Read More…

avatar
0

Chrome aggiorna e modifica il sistema per copiare le URL dalla barra degli indirizzi.

Chrome aggiorna e migliora il sistema per copiare le URL dalla barra degli indirizzi.

Chrome aggiorna e migliora il sistema per copiare le URL dalla barra degli indirizzi.Google Chrome ha sempre offerto agli utenti diversi modi per copiare le URL di una pagina che si sta visitando, ma il più classico, quello basato su una semplice, prolungata pressione sulla barra degli indirizzi, non è mai stato caratterizzato per la sua semplicità di utilizzo.

Chiunque usi Google Chrome, sarà certamente capitato, almeno una volta, di toccare e tenere premuto sulla barra degli indirizzi e di non riuscire a selezionare l’intero URL ma soltanto la parte o una porzione che è stata toccata.
Ebbene, con il nuovo aggiornamento questo non accadrà più, in quanto gli sviluppatori del browser hanno modificato il sistema di rilevamento e adesso, quando si premerà a lungo sulla barra degli indirizzi verrà ora selezionato l’intero URL, con la visualizzazione di un apposito menu per copiarlo o condividerlo immediatamente.

La nuova feature dovrebbe essere già disponibile a partire dalla release stabile della versione 62 di Chrome, che può essere scaricata dal Google Play Store.

LEGGI ANCHE

Sei non riesci più a creare password sicure; abilita su Chrome la funzione “generatore di password” per desktop e Android,molto comodo e sicuro.

Read More…

avatar
0

Sei non riesci più a creare password sicure; abilita su Chrome la funzione "generatore di password" per desktop e Android,molto comodo e sicuro.

Come abilitare su Chrome il generatore di password per desktop e Android, molto comodo, molto sicuro.



Molti utenti sicuramente conoscono già l’esistenza di questa funzione, ma vogliamo comunque segnalarla per quanti ancora non ne fossero a conoscenza. Il Generatore di Password integrato in Google Chrome disponibile sia nella versione desktop che in quella per Android.

Se siamo in difficoltà nel creare nuove password e non riusciamo ad immaginare niente di più complesso di “qwerty123456” ecco che Google Chrome ci viene in soccorso con un comodo generatore di password che comparirà automaticamente quando andremo a compilare un form che richieda l’inserimento di una nuova password.
Generata la password, Chrome in automatico la salva nel proprio password manager per usi futuri.
Possiamo stare sicuri; si tratta di password sufficientemente complesse che potranno essere utilizzate anche nei servizi più avanzati.


L’attivazione di questa funzione è molto semplice, sia nella versione desktop che in quella Android.
- Sarà sufficiente inserire l’indirizzo chrome://flags nella barra indirizzi di Chrome.
- Si aprirà una pagina di configurazione che ci ricorda di prestare attenzione alle operazioni che stiamo svolgendo perché potenzialmente pericolose per il corretto funzionamento di Chrome.
- A questo punto basta individuare la voce Generazione di password e cambiare l’impostazione da Predefinito a Attiva.
- Il browser chiederà di essere riavviato e subito dopo potremo usare la nuova funzione.
Creando, ad esempio un nuovo account Twitter, Chrome ci mostrerà immediatamente una nuova password generata casualmente, ricordandoci che poi verrà salvata nel password manager interno.

DA NON PERDERE

Ecco come dotare di un numero fisso di telefono il proprio smartphone Android e iPhone.

Read More…

avatar
0

Chrome: arriva il ban per le estensioni dedicate al crypto-mining

Qualche settimana fa Mountain View ha modificato le regole della piattaforma pubblicitaria AdWords in modo da prevenire truffe collegate agli investimenti in Crypto-valute. Ora l’azienda californiana ha deciso intervenire anche riguardo alle estensioni presenti nello store di Chrome, sono stati infatti banditi tutti gli add-on che eseguono procedure di Crypto-Currency Mining destinate alla generazione di moneta virtuale.

L’obbiettivo di Google è quello di rendere più difficile la vita dei cyber-criminali che puntano all’installazione di software malevolo tramite le estensioni dello store di Chrome. Questa tipologia di attacchi informatici è chiamata crypto-jacking in-browser, tali operazioni si concretizzano con l’iniezione di …

The post Chrome: arriva il ban per le estensioni dedicate al crypto-mining appeared first on Edit.

Read More…

avatar
0

HTTPS: cosa succederà dopo il rilascio di Chrome 68?

A partire da Chrome 68 tutti i siti web che non utilizzano HTTPS verranno indicati come “Non sicuri”. Google ha annunciato questa sua scelta da diverso tempo, se ne parla infatti già dal 2014, e ha dato un deadline ben precisa, luglio 2018, per adattare in propri progetti ai nuovo standard di sicurezza del browser.

L’obbiettivo di Mountain View è quello di rendere la navigazione web più sicura per tutti gli utenti. Ma cosa succederà esattamente a partire da luglio? Come verranno trattati i siti Internet che non saranno ancora passati ad HTTPS?

Gli sviluppatori dell’azienda californiana hanno in programma …

The post HTTPS: cosa succederà dopo il rilascio di Chrome 68? appeared first on Edit.

Read More…

avatar
0

Chrome 64 ha introdotto una nuova ed utilissima funzione; accorcia gli URL da condividere.

Chrome 64 adesso accorcia gli URL condivisi.

Chrome 64 ha introdotto una nuova ed utilissima funzione sfruttabile in fase di condivisione degli URL. Il browser adesso, con il nuovo aggiornamento, procede infatti ad un’automatica pulizia dell’URL, rimuovendo dall’indirizzo tulle le informazioni non sempre necessarie all’utente finale per raggiungere la pagina.

Chrome 64 nuova funzione che accorcia gli URL condivisi.


Il risultato che si ottiene con questa nuova funzionalità è un link più corto, con intuibili vantaggi in fase di condivisione del medesimo, ad esempio, in una chat.


Per sfruttare la nuova feature, l’utente non deve fare altro che intervenire sull’opzione di condivisione, raggiungibile dal menu a tre pallini; il browser si occuperà automaticamente di ”pulire l’URL”.
Chi invece, vuole continuare ad utilizzare l’URL esteso lo può sempre copiare dalla barra degli indirizzi.


DA NON PERDERE

Ripulire Chrome; libera il browser dalle estensioni pericolose e barre indesiderate con il tool ufficiale di Google.

Read More…

avatar
0

Chrome 68: senza HTTPS il sito Web è sempre insicuro

In questi anni Google si è mossa con convinzione in favore dell’adozione del protocollo HTTPS per la protezione dei siti Web e dei loro visitatori. Per questo motivo il gruppo ha agito consigliando ai propri partner di adottare estensivamente i certificasi SSL/TLS per le loro pagine Internet, sopratutto durante il passaggio di dati sensibili dell’utente sui server attraverso i form.

Confermando tale strategia a partire da luglio 2018, con il rilascio della versione 68 di Google Chrome, ci sarà un piccola rivoluzione per chi non adotta ancora il protocollo HTTPS, infatti il browser inizierà ad indicare tutte le pagine …

The post Chrome 68: senza HTTPS il sito Web è sempre insicuro appeared first on Edit.

Read More…

avatar
0

Sei in difficoltà nel creare nuove password? Allora devi usare il generatore di password per desktop e Android su Chrome.

Abilita su Chrome il generatore di password per desktop e Android, molto comodo, molto sicuro.

Abilita su Chrome il generatore di password per desktop e Android, molto comodo, molto sicuro.

Molti utenti sicuramente conoscono già l’esistenza di questa funzione, ma vogliamo comunque segnalarla per quanti ancora non ne fossero a conoscenza. Il Generatore di Password integrato in Google Chrome disponibile sia nella versione desktop che in quella per Android.
Se siamo in difficoltà nel creare nuove password e non riusciamo ad immaginare niente di più complesso di “qwerty123456” ecco che Google Chrome ci viene in soccorso con un comodo generatore di password che comparirà automaticamente quando andremo a compilare un form che richieda l’inserimento di una nuova password.
Generata la password, Chrome in automatico la salva nel proprio password manager per usi futuri.
Possiamo stare sicuri; si tratta di password sufficientemente complesse che potranno essere utilizzate anche nei servizi più avanzati.


L’attivazione di questa funzione è molto semplice, sia nella versione desktop che in quella Android.
- Sarà sufficiente inserire l’indirizzo chrome://flags nella barra indirizzi di Chrome.
- Si aprirà una pagina di configurazione che ci ricorda di prestare attenzione alle operazioni che stiamo svolgendo perché potenzialmente pericolose per il corretto funzionamento di Chrome.
- A questo punto basta individuare la voce Generazione di password e cambiare l’impostazione da Predefinito a Attiva.
- Il browser chiederà di essere riavviato e subito dopo potremo usare la nuova funzione.
Creando, ad esempio un nuovo account Twitter, Chrome ci mostrerà immediatamente una nuova password generata casualmente, ricordandoci che poi verrà salvata nel password manager interno.

DA NON PERDERE

Migliori estensioni per Google Chrome; Click & Clean è un’estensione che con un solo clic permette di eliminare URL, cache, rimuovere cookie, download e/o la cronologia di navigazione.

Read More…

avatar
0

Chrome inizierà a bloccare gli add malevoli dal 15 Febbraio del 2018

Chrome

Chrome implementerà il blocco di annunci malevoli e fastidiosamente invasivi a partire dal prossimo anno. Più dettagli nell’articolo.

The post Chrome inizierà a bloccare gli add malevoli dal 15 Febbraio del 2018 appeared first on Android Blog: Join the Innovation.

Read More…

avatar
0

Chrome Apps addio, largo alle PWA

Come annunciato dalla stessa Mountain View nell’agosto dello scorso anno, le Chrome Apps non troveranno più posto nelle versioni di Google Chrome per Windows, Mac e distribuzioni Linux. A confermarlo vi sarebbe la recente chiusura della sezione “App” nelle varianti del Chrome Web Store dedicate a questi sistemi operativi. Gli sviluppatori sono stati informati già da tempo riguardo al fatto che le applicazioni per il browser Web erano state classificate come “deprecate” dalla stessa casa madre.

La dismissione delle Chrome Apps non riguarderà la piattaforma Chrome OS, dove si potrà continuare ad installarle, mentre quelle precedentemente installate su Windows, MacOS …

The post Chrome Apps addio, largo alle PWA appeared first on Edit.

Read More…