Crea sito

Gnome Archive

avatar
0

Fedora 27

Fedora Fedora è una distribuzione Linux sponsorizzata da Red Hat ma dallo sviluppo open e totalmente collaborativo con l’obiettivo di creare una distribuzione contenente solo software open source e di utilizzo generale. E’ disponibile con diversi desktop manager anche se Gnome è il principale. Versione 27 Questa versione contiene (in Inglese): Fedora Workstation The Workstation […]

Related posts:

  1. Fedora 25 Fedora Fedora è una distribuzione Linux sponsorizzata da Red Hat…
  2. Fedora 26 Fedora Fedora è una distribuzione Linux sponsorizzata da Red Hat…
  3. Korora 26 Korora Korora nasce col desiderio di rendere Linux semplice per…

Read More…

avatar
0

Ubuntu 17.10

Ubuntu Ubuntu è la distribuzione Linux basata su Debian sviluppata da Canonical disponibile gratuitamente (tramite il supporto della comunità) oppure professionalmente a pagamento. Il desktop manager utilizzato è Unity, sviluppato dalla stessa Canonical, ma sono disponibili anche gli altri desktop manager (Gnome, KDE, XFCE…) Versione 17.10 Questa versione contiene (in Inglese): Codenamed “Artful Aardvark”, Ubuntu […]

Related posts:

  1. Ubuntu 17.04 Ubuntu Ubuntu è la distribuzione Linux basata su Debian sviluppata…
  2. Ubuntu 16.04.2 Ubuntu Ubuntu è la distribuzione Linux basata su Debian sviluppata…
  3. Ubuntu 16.04.3 Ubuntu Ubuntu è la distribuzione Linux basata su Debian sviluppata…

Read More…

avatar
0

Canonical si unisce al GNOME Foundation Advisory Board

Canonical, dopo la decisione di migrare a GNOME Shell come desktop predefinito di Ubuntu 17.10, ha deciso di diventare un membro del consiglio consultivo della GNOME Foundation.

L’Advisory Board della GNOME Foundation è un organismo, formato dalle diverse organizzazioni che fanno parte della GNOME Foundation, il cui scopo è quello di sostenere economicamente e di supportare lo sviluppo di GNOME. Nel consiglio troviamo membri di spicco come Google, la Linux Foundation, la Free Software Foundation, Red Hat. SUSE e Debian.

Maggiori informazioni su:
Ubuntu Insights – Canonical joins GNOME Foundation Advisory Board

Read More…

avatar
0

Canonical si unisce al GNOME Foundation Advisory Board

Canonical, dopo la decisione di migrare a GNOME Shell come desktop predefinito di Ubuntu 17.10, ha deciso di diventare un membro del consiglio consultivo della GNOME Foundation.

L’Advisory Board della GNOME Foundation è un organismo, formato dalle diverse organizzazioni che fanno parte della GNOME Foundation, il cui scopo è quello di sostenere economicamente e di supportare lo sviluppo di GNOME. Nel consiglio troviamo membri di spicco come Google, la Linux Foundation, la Free Software Foundation, Red Hat. SUSE e Debian.

Maggiori informazioni su:
Ubuntu Insights – Canonical joins GNOME Foundation Advisory Board

Read More…

avatar
0

Ubuntu 17.10: la svolta del desktop (video)

La settimana scorsa ho avuto l’onore di essere ospitato dagli amici del LUG VI, per una serata sul tema “La svolta del desktop di Ubuntu, la distribuzione Linux più popolare”.
Come sapete recentemente Ubuntu – per bocca del suo fondatore Mark Shuttleworth – ha scelto di abbandonare lo sviluppo di Unity, il proprio ambiente desktop, a favore di GNOME Shell, l’interfaccia predefinita di GNOME. Il nuovo volto di Ubuntu sarà visibile fin da Ubuntu 17.10 “Artful Aardvark” che sarà rilasciata tra qualche giorno, il 19 ottobre 2017. Questo cambiamento porterà, e in alcuni casi ha già portato, grossi cambiamenti, sia sul proprio PC che nel mondo Ubuntu in genere.

Con gli amici di LUG VI ho parlato di desktop e interfacce utente, divagando allegramente su Ubuntu Phone, pacchetti SNAP, derivate, e tanti altri argomenti connessi. Grazie al lavoro di +Stefano Spagnolo, il video del mio (lungo) talk è già disponibile su Youtube.

PS: ripeterò lo stesso talk domani sera martedì 17 ottobre a Schio, se siete in zona passate a trovarmi!

- by Dario Cavedon – dariocavedon.blogspot.com

Read More…

avatar
0

Ubuntu 17.10: la svolta del desktop (video)

La settimana scorsa ho avuto l’onore di essere ospitato dagli amici del LUG VI, per una serata sul tema “La svolta del desktop di Ubuntu, la distribuzione Linux più popolare”.
Come sapete recentemente Ubuntu – per bocca del suo fondatore Mark Shuttleworth – ha scelto di abbandonare lo sviluppo di Unity, il proprio ambiente desktop, a favore di GNOME Shell, l’interfaccia predefinita di GNOME. Il nuovo volto di Ubuntu sarà visibile fin da Ubuntu 17.10 “Artful Aardvark” che sarà rilasciata tra qualche giorno, il 19 ottobre 2017. Questo cambiamento porterà, e in alcuni casi ha già portato, grossi cambiamenti, sia sul proprio PC che nel mondo Ubuntu in genere.

Con gli amici di LUG VI ho parlato di desktop e interfacce utente, divagando allegramente su Ubuntu Phone, pacchetti SNAP, derivate, e tanti altri argomenti connessi. Grazie al lavoro di +Stefano Spagnolo, il video del mio (lungo) talk è già disponibile su Youtube.

PS: ripeterò lo stesso talk domani sera martedì 17 ottobre a Schio, se siete in zona passate a trovarmi!

- by Dario Cavedon – dariocavedon.blogspot.com

Read More…

avatar
0

Ubuntu 17.10: la svolta del desktop (video)

La settimana scorsa ho avuto l’onore di essere ospitato dagli amici del LUG VI, per una serata sul tema “La svolta del desktop di Ubuntu, la distribuzione Linux più popolare”.
Come sapete recentemente Ubuntu – per bocca del suo fondatore Mark Shuttleworth – ha scelto di abbandonare lo sviluppo di Unity, il proprio ambiente desktop, a favore di GNOME Shell, l’interfaccia predefinita di GNOME. Il nuovo volto di Ubuntu sarà visibile fin da Ubuntu 17.10 “Artful Aardvark” che sarà rilasciata tra qualche giorno, il 19 ottobre 2017. Questo cambiamento porterà, e in alcuni casi ha già portato, grossi cambiamenti, sia sul proprio PC che nel mondo Ubuntu in genere.

Con gli amici di LUG VI ho parlato di desktop e interfacce utente, divagando allegramente su Ubuntu Phone, pacchetti SNAP, derivate, e tanti altri argomenti connessi. Grazie al lavoro di +Stefano Spagnolo, il video del mio (lungo) talk è già disponibile su Youtube.

PS: ripeterò lo stesso talk domani sera martedì 17 ottobre a Schio, se siete in zona passate a trovarmi!

- by Dario Cavedon – dariocavedon.blogspot.com

Read More…

avatar
0

Korora 26

Korora Korora nasce col desiderio di rendere Linux semplice per i nuovi utenti, mentre deve rimanere utile per gli esperti. L’obiettivo primario è di fornire un sistema completo e semplice da usare per applicazioni generiche. In origine era basato su Gentoo Linux mentre ora si basa su Fedora. Versione 26 Questa versione contiene(in Inglese): The […]

Related posts:

  1. Korora 25: “Gurgle” Korora Korora nasce col desiderio di rendere Linux semplice per…
  2. Debian 9: Stretch Debian GNU/Linux Debian GNU/Linux è un progetto collaborativo per la…
  3. Manjaro Linux 17.0.2 Manjaro Linux Manjaro Linux è una veloce e semplice distribuzione…

Read More…

avatar
0

Korora 26

Korora Korora nasce col desiderio di rendere Linux semplice per i nuovi utenti, mentre deve rimanere utile per gli esperti. L’obiettivo primario è di fornire un sistema completo e semplice da usare per applicazioni generiche. In origine era basato su Gentoo Linux mentre ora si basa su Fedora. Versione 26 Questa versione contiene(in Inglese): The […]

Related posts:

  1. Korora 25: “Gurgle” Korora Korora nasce col desiderio di rendere Linux semplice per…
  2. Debian 9: Stretch Debian GNU/Linux Debian GNU/Linux è un progetto collaborativo per la…
  3. Manjaro Linux 17.0.2 Manjaro Linux Manjaro Linux è una veloce e semplice distribuzione…

Read More…

avatar
0

Librem 5 è già un successo, anche se…

Ammetto di essere strabiliato del consenso generale ricevuto da Librem 5, il progetto di uno smartphone basato su Linux, lanciato della statunitense Purism e di cui è in corso una campagna di crowdfunding per il finanziamento.

Librem 5 è un progetto finalizzato a realizzare uno smartphone che utilizzi un sistema aperto, sicuro e rispettoso della privacy – qualità che nè Google-Android nè Apple-iOS potranno mai garantire ai propri utenti. A un mese dalla conclusione della campagna, il progetto ha superato un terzo dei 1,5 milioni di dollari necessari al suo finanziamento, e sembra davvero prematuro capire se mai Librem 5 vedrà la luce.

I motivi del mio stupore sono molteplici. Innanzitutto sia la comunità KDE che quella di GNOME hanno annunciato il loro supporto al progetto. Certo, un bene per il progetto, ma mi domando come Purism riuscirà a conciliare le diverse esigenze tecniche di KDE e GNOME. Librem 5 monterà PureOS, una distribuzione basata su Debian Testing, con ambiente desktop GNOME, ma sarà possibile installarci – a detta di Purism – molte altre distribuzioni Linux.

Altra perplessità riguarda l’effettiva capacità di GNOME nel proporre una propria piattaforma adatta alle esigenze mobile. Se KDE può vantare fin da ora Plasma Mobile, mi risulta che l’ultima iniziativa di GNOME in tema risalga a più di 10 anni fa (!), con l’annuncio di GNOME Mobile & Embedded Initiative, di cui si sono perse le tracce da tempo. Sempre che GNOME non progetti di utilizzare GNOME Shell (l’interfaccia desktop) come unica piattaforma convergente.

Sono ancora più perplesso poi per le app che ci gireranno. Anche attingendo alla generosa dotazione di applicazioni presenti per Debian, e Linux in genere, molte di queste dovranno essere adattate per un uso in mobilità. Questo è un po’ lo stesso problema che ha affrontato Ubuntu Phone, e uno dei motivi del suo fallimento.

L’ultimo dubbio riguarda il posizionamento sul mercato del telefono. Per la campagna di crowdfunding il prezzo è stato fissato in 599 dollari (compreso caricabatteria e spedizione in tutto il mondo), un prezzo medio-alto, che difficilmente può (potrà) essere alla portata di tutti. Se Linux su desktop gira tranquillamente su PC e notebook con qualche anno sulle spalle, il cui prezzo è accessibile a moltissimi utilizzatori, Linux su smartphone rischia di nascere già elitario, un pessimo segnale anche dal punto di vista etico: la privacy se la può permettere solo chi ha soldi.

Nonostante queste incognite, sinceramente, auguro il meglio al progetto. Il mercato è praticamente saturo di proposte, con Android a maramaldeggiare, ma c’è bisogno di un sistema indipendente che si prenda cura della privacy dei propri utenti.

Your browser does not support the video tag.

- by Dario Cavedon – dariocavedon.blogspot.com

Read More…

avatar
0

Su GNOME 3.26 arriverà GNOME Settings, il nuovo GNOME Control Center

Fan di GNOME preparatevi a godere di una nuova esperienza utente per quanto riguarda il Control Center che, a partire dalla prossima versione di GNOME, avrà un look completamente rinnovato.
L’annuncio è stato fatto quest’oggi dallo sviluppatore Georges Stavracas che ne ha annunciato la disponibilità per GNOME 3.25.91.
GNOME Settings (questo il nome del nuovo GNOME Control Center) si caratterizza per un design più razionale. Le varie categorie sono elencate sulla destra dell’interfaccia utente

mentre sulla destra troviamo le impostazioni puntuali di GNOME.
A mio avviso la navigabilità nei menu è nettamente migliorata così come il passaggio da una finestra di settaggi all’altra.
Di seguito trovate un breve video che mostra GNOME Settings in azione

Se siete ansiosi di provarla sappiate che non manca molto. GNOME Settings debutterà ufficialmente su GNOME 3.26 in uscita a Settembre 2017.

E voi cosa ne pensate di questa nuova grafica?”"

Read More…

avatar
0

Mageia 6

Mageia Mageia è un fork di Mandriva Linux nato nel Settembre 2010 da impiegati e contribuenti della popolare distribuzione Francese. A differenza di Mandriva, che è una entità commerciale, il progetto Mageia è mantenuto da una società no profit e l’obbiettivo è quello di sviluppare un sistema operativo Linux gratuito. Versione 6 Questa versione contiene […]

Related posts:

  1. Mageia 5.1 Mageia Mageia è un fork di Mandriva Linux nato nel…
  2. Korora 25: “Gurgle” Korora Korora nasce col desiderio di rendere Linux semplice per…
  3. Debian 9: Stretch Debian GNU/Linux Debian GNU/Linux è un progetto collaborativo per la…

Read More…

avatar
0

Fedora 26

Fedora Fedora è una distribuzione Linux sponsorizzata da Red Hat ma dallo sviluppo open e totalmente collaborativo con l’obiettivo di creare una distribuzione contenente solo software open source e di utilizzo generale. E’ disponibile con diversi desktop manager anche se Gnome è il principale. Versione 26 Questa versione contiene (in Inglese): What’s new in Fedora […]

Related posts:

  1. Fedora 25 Fedora Fedora è una distribuzione Linux sponsorizzata da Red Hat…
  2. Korora 25: “Gurgle” Korora Korora nasce col desiderio di rendere Linux semplice per…
  3. Korora 24: Sheldon Korora Korora nasce col desiderio di rendere Linux semplice per…

Read More…

avatar
0

Un unico software center può portare Linux al successo?

Vi ricordate quando qualche settimana fa vi chiesi se fosse possibile avere un a sola distribuzione?
Qualche giorno fa Jono Bacon, ex dipendente Canonical, ha scritto un articolo intitolato
Consolidating the Linux Desktop App Story: An Idea all’interno del quale si auspica l’aggiunta nel core delle distribuzioni GNU/Linux di un solo software center. Ha identificato gli elementi di partenza in Wayland, GNOME Software per una nuova idea di software center centralizzato, multidistribuzione, multifilosofico, basato su Flatpack.

Free/no free software center

Un unico repository di app che verranno filtrate per Desktop Environment, per free / non-free software aperto anche ai pagamenti.

Insomma un idea che fa pensare ad un mega centro per le applicazioni, in modo da rendere semplice all’utente cercare applicazioni, ma soprattutto invogliare i developer a sviluppare le applicazioni in uno store che si affaccia a tutte le distribuzioni, con statistiche quindi rivolte ad una userbase decisamente più allettante rispetto all’utenza di una singola distribuzione.

La scelta di Bacon su GNOME Software è comprensibile: GNOME, che piaccia o meno è il DE di riferimento con un pur ottimo KDE, di conseguenza propone Wayland, ormai considerato il successore di X con Mir sullo sfondo, non c’è quindi bisogno di reinventare qualcosa che già esiste a livello tecnico.

Spazio alla vostra opinione

Questa proposta può avere successo e di conseguenza rendere al panorama IT Linux una realtà meno frammentata di ora e più appetibile per i produttori e i grandi team? Vi auspicate un futuro simile oppure no?
Come sempre lo spazio per i commenti è tutto vostro e delle vostre opinioni.

Read More…

avatar
0

Manjaro Linux 17.0.2

Manjaro Linux Manjaro Linux è una veloce e semplice distribuzione Linux orientata al desktop basata su Arch Linux. Manjaro Linux offre i desktop  Xfce e Openbox, oppure la versione minimale Net per gli utenti avanzati. Alcune versioni bonus sono con GNOME 3/Cinnamon o KDE Versione 17.0.2 Questa versione contiene (in Inglese): Manjaro Gellivara was a […]

Related posts:

  1. Manjaro Linux 16.08: Ellada Manjaro Linux Manjaro Linux è una veloce e semplice distribuzione…
  2. Manjaro Linux 16.10: Fringilla Manjaro Linux Manjaro Linux è una veloce e semplice distribuzione…
  3. Korora 25: “Gurgle” Korora Korora nasce col desiderio di rendere Linux semplice per…

Read More…